Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

San Salvo a Tuttosport: 3, 2, 1 trattieni il fiato!

Siamo al secondo appuntamento con la nostra rubrica San Salvo a Tuttosport, che tratta di tutti gli sport praticabili nella nostra città

Condividi su:

3, 2, 1 TRATTIENI IL FIATO!

Sono queste le parole che mi immagino possa dire Piero ai suoi ragazzi. Stiamo parlando del secondo incontro con la nostra rubrica San Salvo a Tuttosport e a parlare è Piero Tomeo, che ci racconta le sue avventure con Apnea Team Abruzzo.

Questi corsi, dicevamo, ti aiutano a gestire la cosiddetta “Fame d’aria”, ossia la voglia di respirare.

Non solo, conosci il tuo corpo e i tuoi limiti e crei un rapporto speciale con il mare. Fin da subito, infatti, Piero specifica che l’approccio con il mare è fondamentale: non basta saper nuotare, perché la “discesa negli abissi” avviene senza strumenti, senza bombole d’ossigeno.

Il corso permette di “Ascoltare il proprio corpo e a non spaventarsi per ciò che accade”, consentendo di guardarsi dentro, lavorando molto su se stessi, sulle proprie sensazioni, sulle indicazioni che il corpo riesce a dare in una connessione profonda con il proprio io. Si controlla l’istinto primario dell’uomo, ossia la respirazione e si lavora per assecondare le reazioni che servono per scendere nella profondità dell’acqua. Una pura sensazione di libertà.

La paura non può esistere, perché ti bloccherebbe, non riuscendo a raggiungere gli abissi e portandoti a respirare. Ciò che ci vuole è assoluta calma.

E’ lo stesso Piero che cita Umberto Pelizzari, il Signore degli Abissi, colui che ha infranto tutti i record di Apnea “Quando scendi, scendi per guardarti dentro” e alla domanda cosa pensi mentre scendi, Piero non sa darmi una risposta precisa, ma afferma che il silenzio assoluto che ti circonda ti libera da ogni pensiero quotidiano e puoi sentirti LIBERO.  

Chi può fare apnea? Non è uno sport solo per giovani, tutti possono allenarsi, lo stesso Piero mi racconta di un suo allievo che ha circa 60 anni. L’importante è avere una buona prestanza fisica e allenamento, “L’apnea è come una maratona”.

L’Associazione Apnea Team Abruzzo ha ormai già tre anni e anche quest’anno ripropone il corso Free Diver che prevede:

Apnea dinamica, ossia la capacità di percorrere metri in vasca in apnea;

Apnea statica, dove ciò che conta non sono i metri, ma il tempo di apnea;

Se le prime due si svolgono in piscina, c’è poi la disciplina dell’Assetto Costante che si svolge in mare.

Quest’anno c’è la possibilità di scendere con una pinna (monopinna) o con due. E’ prevista una parte teorica presso il “Nuovo Centro Benessere” a Vasto e la parte pratica tra la piscina comunale di Vasto e San Salvo. Il limite di profondità per i principianti è di 15 mentri, che con il tempo e l’allenamento possono diventare fino a 30 metri.

Anche a livello agonistico sono stati ottenuti buoni risultati: Campioni nella seconda categoria e secondi come squadra.

Che dire, trattenete il fiato, aspettando altre notizie sull’ Apnea Team Abruzzo e il prossimo incontro con San salvo a Tuttosport!

Condividi su:

Seguici su Facebook