Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Inaugurata la Spina e Mia's Climbing a suon di musica

Ieri pomeriggio alle ore 16, sono iniziate le attività della palestra di arrampicata Spina e Mia's Climbing

Condividi su:

Ieri c’è stata l’inaugurazione della palestra di arrampicata Spina e Mia’s Climbing. Daniele Spinelli ha portato la sua passione dell’arrampicata in un posto di mare, come il nostro.

Diversi sono i motivi che l’hanno spinto a prendere questa decisione, primo tra tutti, promuovere uno sport poco praticato a San Salvo. Ma soprattutto è la voglia di dimostrare che l’arrampicata non è solo una disciplina sportiva, ma uno stile di vita, sinonimo della vita stessa. La parete più dura su cui ci misuriamo è la vita e ogni volta che cadiamo, ci si rialza. Sempre.

Il nome della palestra la dice lunga: Mia perché il nome della figlia e Spina in memoria del fratello Fabrizio (leggi).

L’inaugurazione parte proprio con la Banda di San Salvo, con un tributo a Fabrizio (che ne faceva parte) e a Daniele che ha il coraggio di rischiare. Il discorso iniziale, prima del taglio del nastro, è stato semplice, ma allo stesso tempo carico di emozione, carico di risate e applausi.

Dalle parole “Benvenuti alla Spina e Mia’s Climbing” inizia la festa: le tavole imbandite sono scoperchiate, e gli istruttori, venuti fin da Campobasso, iniziano ad arrampicarsi e a mostrare le loro abilità.

Superato l’imbarazzo, Daniele invita tutti a provare: il primo è proprio un componente della banda, e a seguire tutti gli invitati, che prese le scarpette si buttano nella mischia. Donne e uomini, ma anche mamme e papà e i bambini provano ad arrampicarsi; non mancano le cadute, ma gli istruttori sono sempre pronti  a dare delle dritte base per potersi muovere.

Ad accompagnare le arrampicate, lo spumante e il cibo, la Band i Bad Riders, una band locale che ripropone, in chiave moderna, i classici della musica surf strumentale.

E la serata scorre così, allegramente, tra una risata e un’altra.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook