Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Praticare sport per sentirsi liberi

L’importanza dell’attività fisica nel delicato periodo dell’adolescenza

Condividi su:

Nel precedente articolo (Settembre: è tempo di tornare alla quotidianità, è tempo di buoni propositi) abbiamo trattato quelli che sono i benefici della pratica sportiva costante. Questa volta invece, vorremo sottolineare l’importanza e i vantaggi del praticare attività fisica durante il delicato periodo dell’adolescenza, quando il corpo cambia, si trasforma e ci si comincia a sentire non più cosi bambini, ma neppure cosi adulti.

Lo sport rappresenta per i ragazzi un un’occasione di svago, ma allo stesso tempo un momento fondamentale per la crescita e lo sviluppo psico-fisico. Mantenersi attivi durante tutto il periodo dell’adolescenza permetterà di avere uno scheletro più robusto, di rafforzare il sistema cardiovascolare, respiratorio e immunitario e soprattutto di sviluppare flessibilità, agilità, forza e resistenza, riducendo il rischio, in età adulta, di contrarre malattie.

Grazie allo sport, inoltre, gli adolescenti possono relazionarsi con i loro coetanei, condividere un obiettivo comune, imparare a rispettare le regole, gioire dei successi ed accettare le sconfitte. Praticare uno sport significa sottoporsi ad allenamenti costanti e quindi accrescere lo spirito di sacrificio e la fortificazione del carattere di ognuno, aumentando la fiducia in se stessi e l’autostima.

L’attività fisica per i ragazzi pero è soprattutto il modo per esprimere le proprie emozioni, per sentirsi liberi e scaricare le tensioni; un potentissimo strumento di socializzazione per creare relazioni e divertirsi, passando meno tempo con lo smartphone in mano e più tempo invece ad imparare a gestire il proprio corpo, ascoltare i suoi segnali, esprimere le sensazioni positive e incanalare quelle negative, mettendosi alla prova, cosi da sconfiggere paure e timidezza.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook