Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il lunedì dell’Angelo e le pasquette dell'ultimo minuto

Condividi su:

Il lunedì dell'Angelo (o Pasquetta) ricorda l'incontro dell'angelo con le donne giunte al sepolcro.Il Vangelo racconta che Maria di Magdala, Maria madre di Giacomo e Giuseppe, e Salòme andarono al sepolcro, dove Gesù era stato sepolto, con degli olii aromatici per imbalsamare il corpo di Gesù. Vi trovarono il grande masso che chiudeva l'accesso alla tomba spostato; le tre donne erano smarrite e preoccupate e cercavano di capire cosa fosse successo, quando apparve loro un angelo che disse: "Non abbiate paura, voi! So che cercate Gesù il crocifisso. Non è qui! È risorto come aveva detto; venite a vedere il luogo dove era deposto" (Mc 16,1-7). E aggiunse: "Ora andate ad annunciare questa notizia agli Apostoli", ed esse si precipitarono a raccontare l'accaduto agli altri.

La tradizione ha spostato questi fatti dalla mattina di Pasqua al giorno successivo (lunedì), forse perché i Vangeli indicano "il giorno dopo la Pasqua”.

Questo non è un giorno di precetto: è tradizionale e non appartiene al calendario liturgico ufficiale della Chiesa cattolica.

Lo Stato italiano nel dopoguerra, ha proclamato questo giorno festa civile per allungare la festa della Pasqua, così come è avvenuto per il 26 dicembre.

È tradizione trascorrere questa giornata con una gita o scampagnata “fuori porta”, pic-nic sull'erba e attività all'aperto, insieme a parenti e/o amici. Molti associano questa tradizione al fatto, che lo stesso giorno della Resurrezione, Gesù appare a due discepoli in cammino verso Emmaus a pochi chilometri da Gerusalemme.

Pasquetta 2015 è stata una giornata che non si è prestata alle scampagnate. Cio nonostante molti  si sono comportati come chi sa guardare il “bicchiere mezzo pieno” e hanno organizzato pasquette dell'ultimo minuto. I vari gruppi di giovani che si erano organizzati con la spesa il sabato santo per la gita fuori porta di Pasquetta hanno trovato la soluzione più adatta per stare insieme ai loro amici. Anche qualche locale (come il bar Adria di Ributtini) si è prestato ad accogliere scampagnate improvvisate fino a sera inoltrata nonostante pioggia e freddo.

Non importa dove si è ma quel che conta è lo stare insieme con quello spirito spensierato del “Pic nic”!

Condividi su:

Seguici su Facebook