Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Oggi si inizia a impastare, come si fanno le Sagnitelle? La ricetta

Redazione
Condividi su:

LE SAGNE. L’impasto viene fatto con l’aiuto di una impastatrice. Le masse impastate, vengono poste al centro di enormi tavoli. Poi si tagliano dei pezzi, che vengono rilavorati, fino a quando non diventano lisci. Si prendono poi “l’cannilli” (mattarelli con dimensioni diverse rispetto a quelli normalmente in commercio), e con questi si stende la pasta, fino ad uno spessore di circa un paio di millimetri.

Queste maxi sfoglie di circa 70/80 cm di diametro, arrotolate a quei mattarelli vengono srotolate su apposite “tavole” predisposte per l’occasione e cosparse di farina per evitare che si attacchino. Dopo aver fatto riposare le sfoglie, e prima che diventino troppo asciutte, si procede al taglio a mano delle sagnitelle. La particolarità di questa pasta è proprio la loro lavorazione manuale.

La stesura e il taglio di mani diverse, la rendono una pasta non uniforme, ma proprio per questo riesce a esaltare il sapore del sugo. Le sagne sono preparate da donne volontarie e vengono bollite nei tradizionali “cottori” di rame. Il condimento tradizionale è di solo pomodoro che consiste in un ragù piuttosto leggero e sul piatto si spolvera anche del formaggio grattugiato.

Condividi su:

Seguici su Facebook