Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Lorenzo e Caterina

I racconti di Nicolina Cilli

| di Nicolina Cilli
| Categoria: Varie | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

Già nel 1973 avevo maturato nel mio cuore il desiderio di imparare ai miei alunni l’importanza di un rapporto tra uomo e donna fatto di rispetto reciproco e senza pregiudizi. Entrambi sono stati creati da Dio per amore e in amore devono imparare a vivere insieme.

Già in prima elementare mettevo in ogni banco un bambino e una bambina per insegnare loro che lo spazio umano era per entrambi.

Non scrivo il nome dei protagonisti, perché oggi sono bravi professionisti e ottimi genitori, scrivo nomi di fantasia per onestà professionale.

Al primo banco di una seconda classe c’erano Lorenzo e Caterina, due bambini che spesso finivano per azzuffarsi, ma non riuscivo a capire il perché. Ognuno teneva il proprio banco in ordine, studiavano ed erano rispettosi.  

Un giorno la lite fu più violenta del solito. Si azzuffarono e vennero da me per trovare giustizia.

Interrogai gli imputati e vennero fuori due argomentazioni contrapposte. Una diceva “ mi vuole comandare” e l’altro “non mi vuole ubbidire”.

Mi sentii un po’ persa, tutta la mia educazione sociale era in pericolo!

Ascoltai con attenzione e trovai una risposta. Lorenzo e Caterina stavano bisticciando per una gomma caduta a terra. Beh dissi “si raccoglie e si continua a disegnare”. Subito Lorenzo ribatté “Caterina non la vuole raccogliere” e io “ di chi è la gomma ?“ e Lorenzo senza esitare “E’ mia”.  E io di nuovo “e allora perché la deve raccogliere Caterina?” E lui “Perché io sono maschio ed ho il pisello, perciò ho qualcosa più di lei. “

In un primo momento pensai alla mia educazione sessuale sbagliata ma come donna dovevo difendere Caterina. E senza esitare risposi “oggi tu hai il pisello e ti senti più importante  di Caterina per qualcosa in più, ma aspetta che cresce e avrà due belle tette molto più grandi del tuo pisello, potrà allattare i figli e farli crescere.”

Forse toccai la parte migliore di quel bambino. Il sentimento prese il sopravvento e tra le lacrime mi disse “io non c’entro, la mamma mi ha detto così”.

Ah queste mamme! Care genitrici delle famiglie, pilastri della società, se lasciassimo più spazio alle maestre!!!

Nicolina Cilli

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK