Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

ANTONIO DEL PIZZO DA CALZOLAIO A POETA

" De tutte li poéte so lu pegge"

Condividi su:
Antonio Del Pizzo è poeta abruzzese. Faceva il calzolaio (lu scarpàrë) alle falde della Maiella. Egli non cé più tra di noi, ma ha scritto un libro di poesie dialettali intitolato : ”Tra le botte de martelle” che sta raccogliendo ampi consensi sia dalla critica sia da molti lettori. “Di tutte li poéte so lu pegge/ e metre e rime jette a la rinfuse/ a grande pirsunagge nen m’attegge/ e a Vù che me leggete cerche scuse/. L’autore rivela una grande modestia. L’ Abruzze, quande arvé la primavere/ parisce na cuperte ricamate/da la manucce de na fate/nghì file d’ore e fiure de lillà. Amava molto il suo mestiere, ma il progresso industriale, purtroppo, ha messo in crisi l’artigianato. Ecco cosa dice :” So state nu scarpare grosse e numenate/ pecchèfaceve scarpe grosse e fine/ mo ch’ogne cose sé meccanizzate/ me so ridotte a fa lu ciavattine/.
Condividi su:

Seguici su Facebook