Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il circolo nautico

Condividi su:
S. Salvo ha il mare, come Vasto e come Termoli, ma non ha storicamente mai avuto una marineria. L'attività prevalente, se non unica, almeno fino agli anni '60 è stata l'agricoltura e successivamente ci si è dedicati all'industria e al terziario, ma di pescatori neanche l'ombra. Nell'ultimo periodo c'è un inversione di tendenza: qualche famiglia proprietaria di peschereccio vive in città, vendendo nella propria pescheria il prodotto pescato; varie altre persone ''buttano le reti'', ma soprattutto Rino Maiale, Luigi Iezzi, Carlo Di Clemente, i fratelli Di Biase (coloro che, per dimenticanza, non citiamo, vogliano scusarci e farci conoscere i loro nomi, che pubblicheremo all'istante) insieme ad altre decine di nuovi appassionati proprietari di natanti hanno dato vita al primo circolo nautico della nostra storia, costituendo col Comune una società mista pubblico - privata per la realizzazione e gestione di un porticciolo turistico, che sorgerà, sembra, al confine sud del nostro litorale. Rappresentano davvero una grande novità quei sansalvesi, provenienti da famiglie contadine, operaie o artigiane, che amano il mare, lo vivono da appassionati, si sono dotati di gommoni, barche piccole e medio grandi, e ora sono arrivati ad investire per avere un posto al porto. E' chiaro che quando la struttura sorgerà sarà adoperata non solo da nostri concittadini, ma anche dagli ospiti della stagione estiva, quindi sarà di fatto un impulso al turismo. La nostra offerta turistica, oggi basata prevalentemente sugli immobili alla Marina e sui sulla spiaggia, si arricchirà in modo qualificante con il pullulare di natanti o la possibilità che avranno di essere posteggiati con accesso al mare. Conosceremo un'altra economia, che mai abbiamo compiutamente sperimentato: quella della pesca, dei giri in acqua, delle immersioni. Probabilmente operatori e imprenditori apriranno negozi, rimessaggi, officine di manutenzione e riparazione dei mezzi marini. La nostra città sfrutterà l'altra risorsa di cui è dotata: il mar Adriatico, dopo aver valorizzato il terreno con l'agricoltura, il metano con l'industria e la spiaggia con lo sviluppo della marina. I membri del circolo nautico, i costruttori del porticciolo saranno ricordati come i pionieri della nuova economia di mare. Per questo la realizzazione del circolo nautico di S. Salvo è di certo un evento che fa parte della storia (e del futuro) di questa Città.
Condividi su:

Seguici su Facebook