Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Un Crollo annunciato

Condividi su:
Il crollo del ponte sul fiume Treste non è nient'altro che l' epilogo di un qualcosa che tutti sanno e su cui nessuno interviene. Che quel pilone che ha ceduto era pericolante lo dovevano sapere tutti, in quanto chi passa sotto quel ponte vedeva e rivedeva sempre la stessa cosa, cioè che quel pilone si reggeva nel vuoto. Rispetto al dissesto idrogeologico naturale e innaturale, in molte occasioni sono state fatte delle segnalazioni agli organi competenti, o meglio a ''politici'' ben pensanti e competenti. Come al solito si parla invano, poi quando succede qualcosa tutti sono bravi a dire che la colpa è di tutti tranne che propria. Che in quella zona c'è un degrado ambientale e geologico al di sopra della media lo sapevano tutti, che in quel territorio grossi proprietari terrieri insieme a potentanti politici hanno speculato sulle cave di ghiaia (vedrete i video) lo sapevano tutti. Che quel territorio è tutt'ora arbitrariamente sfruttato da una ''bussiness class'' fatta da POLITICI, INGEGNERI (FINTI ?), GROSSO LATIFONDISTA, IMPRESA/E, lo sanno tutti. Però mi chiedo possibile che la magistratura non sappia niente. Possibile che nessuno sia in grado di iniziare a dire se quello che succede nell'area TRIGNO-TRESTE è legale o meno? La giustizia dov'è ? I cittadini, il territorio da chi è garantito e tutelato? IN ALLEGATO LA FOTO SCATTATA QUALCHE TEMPO FA OVE E' EVIDENTE LO STATO DI DEGRADO.
Condividi su:

Seguici su Facebook