Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Scarcerato il 31enne: in carcere resta solo uno dei giovani all'inizio sospettati dell'omicidio di Albina Paganelli

Svolta nell'indagine sul delitto di via Fedro. Oggi i funerali della pensionata sansalvese

redazione
Condividi su:

Fuori dal carcere Gelu Chelmius, il giovane di 31 anni di nazionalità rumena, accusato, assieme al 28enne Vito Pagano di aver partecipato alla rapina nella sua abitazione e di aver ucciso Albina Paganelli, la pensionata di 68 anni di San Salvo assassinata il 14 agosto.
 

La scarcerazione del ragazzo è stata concretizzata ieri, intorno alla mezzanotte. Chelmius, additato da Pagano come il responsabile del delitto, fin dall’inizio aveva detto di non essere mai entrato nella casa della vittima. Formalmente resta indagato, ma a piede libero. Domani mattina, nel carcere di Torre Sinello, è prevista l’udienza di convalida del fermo di Pagano, 28 anni, de parte del gip del Tribunale. Nella sua residenza i Carabinieri avevano ritrovato un coltello, un paio di scarpe e 50 euro macchiati di sangue.
 

Nel pomeriggio di oggi, intanto, alle 16 nella chiesa di San Nicola a San Salvo, si terranno i funerali di Albina Paganelli.

Condividi su:

Seguici su Facebook