Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Tra riqualificazioni e nuovi interventi, il piano triennale delle opere pubbliche

Ieri illustrato in Comune dall'assessore Giancarlo Lippis

a cura della redazione
Condividi su:

È stato presentato ieri in Comune il piano triennale delle opere pubbliche; un’occasione per il sindaco Tiziana Magnacca e l’assessore Giancarlo Lippis per fare anche il resoconto di quanto realizzato finora.

Il primo cittadino ha anche annunciato l’adozione da parte del Comune di San Salvo del bilancio di previsione in sperimentazione, «uno strumento – ha spiegato la Magnacca – che ci permette di allargare le cinghie del patto di stabilità e testimonia che il nostro è un ente sano. Abbiamo quindi una possibilità di spesa maggiore, grazie a questo, al piano di alienazioni e alla Regione. Riusciamo ancora a programmare nonostante gli ultimi tagli adoperati da Letta. A noi è stato tolto il fondo di solidarietà e assegnato a Comuni più piccoli o in dissesto. Paghiamo, insomma, il fatto di essere virtuosi».

L’assessore ai Lavori pubblici, Lippis, non si è fermato al resoconto, ma ha annunciato quali sono gli interventi più importanti che coinvolgeranno la città a breve (e che rientrano nel piano annuale in discussione oggi in consiglio comunale).

ISOLA ARCHEOLOGICA – A settembre inizieranno i lavori per riqualificare l’area archeologica e la copertura del mosaico romano. Il progetto è lo stesso arrivato primo nel concorso di idee dell’anno scorso: è stato realizzato dall’architetto Lucia Secondo di Pescara. L’obiettivo è terminare nel 2014; i lavori cominceranno a fine estate per non bloccare la piazza nel periodo di maggior afflusso turistico.
Per quanto riguarda l’altro concorso di idee (il parcheggio multipiano), sarà pubblicato un bando per riqualificare la struttura in project financing.

SICUREZZA STRADALE E ROTONDE – «Entro l’estate – ha assicurato Lippis – completeremo l’illuminazione pubblica in via Grasceta e la doteremo di marciapiedi».
È in arrivo, inoltre, un’altra rotonda: sarà realizzata all’incrocio di ingresso a San Salvo tra via Garibaldi e via Circonvallazione. «La passata amministrazione – spiega l’assessore – la aveva già inserita nel progetto di riqualificazione di quella zona, ma poi non venne mai realizzata».

TEATRO E… ANFITEATRO – Capitolo molto sentito in città è il teatro comunale. Sono stati già stanziati 200mila euro per la sistemazione dell’area esterna e altri 250mila sono in arrivo dalla Regione. Lippis ha spiegato quali sono le intenzioni dell’amministrazione a riguardo: non una semplice riqualificazione dell’esterno, ma una trasformazione dell’area. I lavori erano stati annunciati per fine 2013, ma non sono mai iniziati. Ora l’assessore assicura che cominceranno in queste settimane.
Il progetto prevede un passaggio pedonale di collegamento dal monumento dell’aquilone nella villa comunale allo spiazzo antistante il teatro (quindi una sopraelevata che passerebbe sulla strada). «Sulla scarpata abbiamo intenzione di realizzare – ha spiegato Lippis – un piccolo anfiteatro da mettere a disposizione delle associazioni per rappresentazioni all’aperto, esibizioni ecc. Un open space, due-tre gradoni, dove si può studiare, leggere un libro e stare insieme nel verde».
Con la riqualificazione dell’area esterna entrerà a pieno regime anche la sala registrazione: «È già pronta, mentre sugli altri piani bisognerà vedere – ha concluso Lippis – È un’opera importante per la città, ma forse faraonica per il luogo e le dimensioni scelte».

SISTEMAZIONE LUNGOMARE E PISTA CICLABILE– Con 500mila euro in arrivo dal piano delle alienazioni sarà raddoppiata la passeggiata pedonale sul lungomare.
È previsto il secondo lotto della pista ciclabile di via Grasceta che si concluderà all’interno della villa comunale, «Un’opera importante a livello turistico e ambientale». A questo si aggiunge il ‘via’ al progetto di bike sharing, approvato tempo fa.

CENTRO STORICO – Oltre a rendere ricettivo il palazzo Bruno Di Iorio (tramite project financing), un’altra questione ‘storica’ che verrà affrontata sarà il destino dell’ex caserma dei Carabinieri in corso Garibaldi. Il Comune intende acquistarla dalla Provincia a un costo di 50mila euro e riqualificarlo.
Il progetto da 230mila euro sarà portato a termine grazie all’ecoristoro del potenziamento della linea elettrica della Terna. «L’obiettivo – ha detto Lippis – è quello di affidarlo al settore del Sociale, quindi è probabile che vi si potrebbe spostare la sede del centro anziani, la casa-famiglia o di qualche altra associazione».

PARCHEGGI – Progetto ambizioso quello che riguarda l’annoso problema dei parcheggi in centro. Il settore dei Lavori pubblici pensa a un parcheggio sotterraneo di tre piani sotto la sede stradale di piazza Amendola (dietro il mercato coperto). Dovrebbe avere una capienza di circa 105 posti auto.

ALTRI INTERVENTI – Concludono il pacchetto di interventi previsti nel piano annuale ci sono la palestra polifunzionale di via Ripalta (500mila euro dalla Regione, che si aggiungono alle 300mila per la palestra prevista alla marina) e i lavori al cimitero. L’11esimo lotto verrà completato con circa 280 loculi abbattuti e ricostruiti.

Condividi su:

Seguici su Facebook