Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Maxi sequestro di merce e sgombero degli accampamenti abusivi alla marina

In azione Polizia municipale e carabinieri

Condividi su:

Sgombero degli accampamenti abusivi all'interno del biotopo costiero. L'operazione di Polizia municipale e Carabinieri (il cui supporto è stato chiesto dagli stessi Vigili) partita nelle prime ore della mattina e si è concentrata all'interno dell'area del giardino botanico di San Salvo Marina.

È stata sequestrata merce solitamente venduta in riva al mare dagli ambulanti per un valore di circa 8mila euro. I beni portati via sono soprattutto gonfiabili, costumi e giocattoli da spiaggia. Secondo alcune testimonianze non sono mancati attimi di tensione. Alcuni venditori abusivi hanno aggredito gli agenti della Municipale per riprendere i carretti (ne sono stati trovati 10) e la merce.
Dopo l'operazione, un camion ha caricato la merce per trasferirla nel deposito comunale.

Da diversi anni gli ambulanti avevano trovato nella vegetazione del giardino botanico posto ideale per accamparsi.

IL COMMENTO DEL SINDACO - Il primo cittadino sansalvese sull'ultima operazione di Mare Legale dice «Stiamo dando piena applicazione alla delibera di giunta “Mare Legale” per impedire che la spiaggia di San Salvo diventi un grande bazar dove regna la illegalità. Applichiamo solo le leggi. Lo ribadisco questo nostro impegno è una garanzia soprattutto per chi compra, che a questo punto può farlo nei tanti negozi specializzati a San Salvo e San Salvo Marina, e nel contempo si evita l’evasione fiscale».

Condividi su:

Seguici su Facebook