Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Situazione marina: via Paolucci torna 'visibile'

Complesso residenziale presidiato per evitare episodi di sciacallaggio

Condividi su:

AGGIORNAMENTO
Cinque idrovore a lavoro per aspirare più velocemente l'acqua. In via Paolucci il prosciugamento è quasi completato; intorno ai primi palazzi in territorio di San Salvo la diminuzione del livello dell'acqua inizia a farsi ben visibile. Le zone centrali dei residence, invece, restano ancora sott'acqua. Un importante contributo sta arrivando da una nuova grossa idrovora arrivata da Petacciato.
Stamattina diverse famiglie hanno raggiunto i propri appartamenti con gli stivali per portare via vestiario e altri oggetti. Negli appartamenti non si potrà comunque tornare fino a quando non verrà riattivata la corrente elettrica.
Nei condomini presenti sull'altro lato di via Paolucci, questa mattina sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Vasto con la loro pompa idrovora per cercare di liberare alcuni garage.

----------------------------

Ancora una notte di lavoro per volontari e dipendenti comunali a San Salvo Marina. Le idrovore (salite nel frattempo a 4) stanno continuando a ad aspirare l'acqua. A sorvegliare i macchinari a lavoro si sono alternate diverse squadre di protezione civile, non solo di San Salvo. L'aiuto nell'emergenza, infatti, sta arrivando anche dalle squadre dei comuni vicini. Ieri notte c'erano la Cb San Vitale e il gruppo di Monteodorisio della Valtrigno. L'altra squadra di protezione civile, l'Arcobaleno, con una nota afferma di operare in altri comuni del Vastese e non a San Salvo perché non contattati dal primo cittadino.
Lavoro, inoltre, anche per le forze dell'ordine. Una pattuglia dei carabinieri, insieme ai volontari, ha controllato per tutta la notte la zona con torce e fari per evitare episodi di sciacallaggio.

Dopo il tramonto, il tratto del lungomare da piazza Cristoforo Colombo al biotopo costiero è spettrale: in tutta la zona manca la corrente elettrica perché le cabine sono sommerse. Le condizioni meteo sembrano andare verso un netto miglioramento, ora per liberare i complessi residenziali dalla morsa dell'acqua è solo questione di tempo.

Condividi su:

Seguici su Facebook