Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Lavoratori Cotir bloccano D'Alfonso

A Vasto per un convegno, il presidente fermato dai lavoratori esasperati

Condividi su:

Questo pomeriggio il presidente della regione Abruzzo Luciano D’Alfonso si è recato a Vasto per il convegno organizzato dall’onorevole Maria Amato  sul riformismo negli Enti Locali e nella Pubblica Amministrazione per un progetto di crescita e sviluppo del Vastese.

All’ingresso della pinacoteca di palazzo D’Avalos ad attenderlo, una rappresentanza dei lavoratori del Cotir, che hanno chiesto al presidente risposte, ad una situazione di precarietà che si potrae oramai da cinque anni.

I lavoratori sono senza stipendio dal febbraio 2014.

Lo scorso 9 dicembre con la delibera della Giunta regionale n. 820, la regione delineò le linee guida, disponendo la fusione dei tre enti di ricerca esistenti sul territorio regionale. Ad oggi nessun altro atto concreto si è messo in campo per giungere a quel risultato.

Il presidente ha prospettato la possibilità di acquisizione del centro di ricerca da parte di un privato, affermazioni che i lavoratori hanno accolto con scetticismo.

Il Cotir nato nel 1991, non è soltanto uno dei pochi centri di ricerca rimasti sul nostro territorio, ma ha un valore che tradotto in euro raggiunge oltre 12milioni di euro, senza considerare il know how dei suoi 27 lavoratori, un patrimonio che si va giorno dopo giorno depauperando, con la decadenza delle strutture e la mancanza di prospettive delle sue professionalità.

Entro la prossima settimana il presidente, si è impegnato con i lavoratori a tenere un incontro tra l’assessore Dino Pepe, i rappresentanti dei lavoratori dell’ente e l’azienda interessata all’acquisizione. Noi saremo qui a raccontarvi.

Video e Intervista di Antonia Schiavarelli

Condividi su:

Seguici su Facebook