Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La migrazione, lo straniero attraverso l'arte di Marcello e Domenico

"Solo andata" i versi di Erri De Luca andati in scena al Centro Culturale Aldo Moro

Condividi su:

I versi sono di Erri De Luca, uno scrittore che non riesci a fartelo passare addosso indifferente, lo ami o lo odi, le sue parole sono pietre.

I due che li hanno portati alle nostra orecchie, con lo spettacolo "Solo andata, un racconto  mediterraneo", giovedì 17 dicembre al Centro Culturale Aldo Moro, sono, la voce di Marcello Sacerdote e la musica di Domenico Imperato, con una narrazione coinvolgente di un testo che non poteva rimanere parola scritta, che doveva necessariamente diventare qualcosa d'altro. Un messaggio, brividi, colpi allo stomaco.

La narrazione di vicende che non possiamo governare, ma che non dobbiamo neanche ignorare. 

Si sta svolgendo alle porte di casa nostra un esodo, popolazioni che hanno fame, che hanno paura, che vogliono vivere, bussano alle nostre porte. Il colpo è sempre più forte a quella porta, non potremo continuare ad ignorarlo per sempre.

Perchè "In braccio al Mediterraneo, migratori di Africa e di Oriente, affondano nel cavo delle onde. Il pacco dei semi portati da casa, si sparge tra le alghe e i capelli, la terraferma Italia, è terra chiusa!".

Riprese e montaggio di Marco Sciullo

Condividi su:

Seguici su Facebook