La ricostruzione di una identità

Presentato il programma del Centro Culturale Aldo Moro

| di Antonia Schiavarelli
| Categoria: Attualità
STAMPA

Oggi presso la sala della cultura "La Porta della Terra", è stato presentato il programma delle attività del 2016 del Centro Culturale Aldo Moro. Presenti Licia Zulli gestore del centro dal novembre 2014, il sindaco Tiziana Magnacca e l'assessore alla cultura Giovanni Artese.

Licia Zulli, ha esordito, elencando le attività svolte durante l'anno appena trascorso, ricordando le mostre, le proiezioni cinematografiche, le letture animate, il numero degli accessi alla biblioteca, raddoppiati in pochi mesi.

"Stiamo cercando di allargare una comunità che ha scelto il centro culturale come "luogo". Un luogo lo si costruisce insieme. Una piazza al chiuso, dove ricominciare a tessere relazioni. La cultura si fa non solo leggendo un Ipad o uno smartphone, ma anche vivendo delle situazioni che sono di stimolo e arricchimento reciproco. Abbiamo ricatalogato migliaia di libri, ricostruito un archivio documentale, grazie soprattutto all'opera attiva dei ragazzi del centro di accoglienza di San Salvo. Per noi era importante ripartire dai bambini, per questo abbiamo formato 18 lettori volontari su tutto il territorio. Sono 22 le giornate di letture animate, che hanno coinvolto un migliaio di bambini. Abbiamo cercato di valorizzare competenze e arti che vanno valorizzate anche più della ventricina. Stiamo cercando di ricostruire una identità, senza questa identità, potremo vendere ai turisti solo una foto".

L'assessore alla cultura Giovanni Artese, ha affermato che nonostante non credesse nella riuscita di mostre e proiezioni cinematografiche, si è dovuto ricredere, "Abbiamo avuto una ripresa della diffusione della cultura attraverso il Centro Culturale, l'assessorato, l'università delle Tre Età, le scuole".

Il sindaco Tiziana Magnacca, ha annunciato lavori di ristrutturazione per oltre 100 mila euro e la liberazione di nuovi spazi, grazie al trasferimento nei palazzi di piazza San Vitale dello sportello del Suap, "faremo a meno di asfaltare una strada, ma per noi è fondamentale lavorare su questo centro. Questi spazi sono più pubblici ora che in passato, grazie alla capacità di accoglienza della nuova gestione".

Il sindaco ha inoltre annunciato il termine dei lavori esterni per fine Pasqua, per allora sarà stilato anche un bando per la gestione della sala di registrazione.

Licia Zulli ha chiuso l'incontro ringraziando quanti ogni giorno si spendono affinché il progetto del Centro Culturale riesca, persone motivate e appassionate, che considerano ciò che fanno non solo un mestiere ma soprattutto una missione.

Antonia Schiavarelli

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK