Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Una passeggiata tra duemila anni di storia

Il gruppo giovani di Italia Nostra del Vastese alla scoperta del territorio

Condividi su:

Nel pomeriggio di martedì scorso, alla chiusura della scuola, alcuni studenti del Liceo Scientifico "Raffaele Mattioli" di San Salvo aderenti alla sezione di Italia Nostra del Vastese, accompagnati dal professor Davide Aquilano, si sono recati in visita a Canneto e a Schiavi d'Abruzzo alla scoperta della storia e dei beni culturali che caratterizzano il nostro territorio.

A Canneto, i ragazzi hanno visitato il sito archeologico della Madonna del Canneto dove sono custoditi i resti della villa romana, un eccezionale esempio di azienda agricola romana in cui si producevano olio e vino.

In seguito, la visita alla chiesa della Madonna del Canneto ha permesso loro di cogliere la stratificazione temporale del sito nei vari secoli di storia, fino ai giorni nostri. L’edificio, conservatosi fino ad oggi nelle forme del XII secolo, ospita un ambone –struttura sopraelevata, molto rara da ritrovare, dalla quale venivano proclamate le sacre letture-  scolpito nel 1223.

Successivamente i ragazzi si sono recati a Schiavi D'Abruzzo, al MASDA, il Museo Archeologico Schiavi d'Abruzzo, e infine all'area archeologica dei Templi Italici dove sono presenti i resti di un santuario italico monumentalizzato nel III secolo a.C.

L'area sacra conserva i ruderi di un antico tempio italico tutto in pietra scolpita e finemente lavorato, di cui purtroppo oggi ne è rimasto solamente il podio e parte delle antiche colonne che ne componevano la facciata; un tempio più piccolo, nella cui cella si conserva il basamento della statua della divinità ed un’ iscrizione sannitica e infine di fronte al Tempio Minore, sono presenti i resti di un altare –su cui molto probabilmente avvenivano i sacrifici- che attende di essere restaurato.

Un’esperienza altamente formativa per gli studenti del Mattioli i quali, già in altre occasioni, si recano alla scoperta dei beni culturali e dei siti archeologici presenti nel nostro territorio per scoprire e analizzare la storia a noi più vicina e le nostre origini.

 

FOTO DI LUCA CORSICA E FRANCESCO MARINELLI.

Condividi su:

Seguici su Facebook