Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pista ciclabile quintali di carta per 1.500 metri di strada

Dopo le accuse di SSD siamo andati a controllare cosa è accaduto alla pista ciclabile

Condividi su:

Il comunicato di SSD ha destato non poche preoccupazioni, dato che si parlava di un raddoppio delle spese previste per la realizzazione della pista ciclabile, da 730 mila euro a 1.330.000 euro (leggi).

Ci siamo dunque recati presso gli uffici preposti, ed abbiamo incontrato il responsabile del procedimento amministrativo, l'ingegner Franco Masciulli dell'ufficio lavori pubblici, colui che si interfaccia con i vari enti. L'ingegnere è un uomo sempre molto disponibile a dare dettagli a chi non addetto ai lavori ha bisogno di chiarimenti, ha dimestichezza con carte e leggi, dirigente da diversi anni del settore, l'artefice di numerosi finanziamenti ottenuti dal nostro comune per migliorare le strutture pubbliche comunali.

L'ingegner Masciulli, ci fornisce tutti i dettagli di una vicenda che è emblematica dei danni che la burocrazia italiana può compiere all'economia di un Paese. Ci elenca in modo preciso e puntuale le date e tutta la corrispondenza intercorsa con i vari enti, con tempi di risposta che definire biblici risulterebbe sarcastico ma non fuori luogo. Vengono richieste delle modifiche al progetto, che vengono puntualmente apportate, cambiando i materiali e la luce tra le due campate che reggeranno il futuro ponte lamellare, costruito sul percorso ferroviario. Le Ferrovie diedero un parere di massima favorevole chiedendo alcune modifiche al progetto. Non era immaginabile che l'approvazione di quelle modifiche avrebbe richiesto mesi.

Il tutto ha fatto effettivamente lievitare i costi. L'opera, la cui realizzazione prevedeva una spesa di 755 mila euro, venne appaltata con un risparmio del 30% alla General Costructions di Vasto, la copertura economica venne prevista per 379 mila euro con fondi comunali, e 376 mila euro con fondi del Consorzio Trigno Sinello, finalizzati inizialmente al miglioramento dell’accoglienza turistica. Le modifiche tecniche richieste hanno di fatto mangiato il risparmio del 30% ottenuto con il bando, oltre ad una ulteriore spesa di 13.281,65 euro, per un totale di 768mila euro circa, ben lontana dal 1.330.000 euro paventato.

La Convenzione con le Ferrovie di cui parlavamo in un precedente articolo (leggi), è pronta, manca solo la firma. Le date per il montaggio del ponte lamellare sono l'11 e il 12 settembre o il 18 e il 19 settembre, ma Masciulli è scaramantico al riguardo, teme ulteriori rinvii. Tutto sembra in direttiva d'arrivo, sempre che qualche altro cavillo burocratico non blocchi nuovamente l'iter burocratico di un'opera che i sansalvesi attendevano già da questa estate. 

I lavori per il secondo lotto quello che collegherà la pista alla rotonda degli alpini è ancora in cantiere, in attesa anch'esso del parere dei vari enti, a cui il progetto è sottoposto. Il secondo lotto della pista ciclabile avrà un costo di 670mila euro che l'amministrazione affronterà con un prestito alla Cassa Depositi e Prestiti, ma questa è un'altra storia.

Condividi su:

Seguici su Facebook