Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La scrittura per ipotesi di Agostino, un esempio di libertà d'espressione

Condividi su:

Agostino Monteferrante, già Presidente del Consiglio Provinciale di Chieti, Architetto, formula sul suo profilo social, una ipotesi, eccola:

Ipotesi. Metti che dirigi una azienda pubblica. Sai ciò che un cittadino normale non conosce . Per esempio conosci a quale agenzia ti rivolgeresti se dovesse serviti del personale in caso di emergenza . Ecco potresti dire a qualche amico di iscriversi in quella agenzia per tali mansioni. In caso di emergenza , fai richiesta e c'è una qualche possibilità che l'agenzia ti mandi proprio gli amici tuoi . Poi chiedi a questi di impegnarsi politicamente e li piazzi qua e la . Voti e consenso , controllo. Aspetti un po' . Si genera aspettativa , poverini gli interinali senza posto sicuro. Fai un concorso e privilegi gli interinali . Fatto! Fuori dal sistema gli altri giovani a farsi il culo perché non hanno capito come funziona il mondo. Che coglioni , pensano a studiare i fessi . È plausibile come ipotesi? Se fosse così significherebbe che le tasse che paghiamo le pagheremmo per campare questa gente . Non mi piacerebbe granché. (O del pensiero andreottiano)

La notizia non c’è. Trattasi di ipotesi e non di fatti. Ma se fosse una storia realmente accaduta? 

Quando un’idea circola, anche se fosse solo una intuizione o ipotesi, giusta o errata, fornisce ad altri il bersaglio a cui mirare, anche solo per confutarla. A volte accade poi che le intuizioni (come quelle di Giordano Bruno) vengano confermate e provate (da Galileo).

A questo punto vi starete chiedendo perché ho scritto queste righe: è molto semplice, per dimostrare che è bene che le idee circolino, anche quelle che si vorrebbe liquidare come fake.

Lettura consigliata: #iocredoallesirene Come vivere (e bene!) in un mare di fake news di Andrea Fontana

Condividi su:

Seguici su Facebook