Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sold out per “Treste a chi more, ca chi reste zi cunzole"

Grande successo per lo spettacolo firmato Maria Pagano

Condividi su:

Ieri sera presso il salone parrocchiale Paolo VI della Chiesa San Nicola si è tenuto lo spettacolo teatrale “Treste a chi more, ca chi reste zi cunzole".

La commedia in dialetto sansalvese ha fatto fare tante risate a tutti presenti in un clima di tragicomicità.

Faceva da sfondo alla storia, la povertà di una famiglia contadina vissuta 80 anni fa. Il componimento teatrale è stato ideato e scritto da Maria Pagano che si è ispirata un po' ad alcune persone realmente vissute a San Salvo nel passato.

Tutti i personaggi sono entrati appieno nella parte e sono riusciti a portare gli spettatori a rivivere un contesto storico oramai quasi dimenticato e a far riflettere sul tema della morte.

La combinazioni di tante espressioni dialettali tipiche di questo territorio, sconosciute ai più giovani e molte anche dimenticate da adulti e anziani, sono divenute, magistralmente, occasioni di riso e di amarcord.

Il finale, sintetizzata in qualche modo nel titolo, è riuscita a sorprendere la platea.

Stasera ci sarà il secondo spettacolo, stesso posto e stessa ora, ma già c'è il sold out anche per questo.

Gli interpreti sono Nevilia Lalla, Adriana Di Santo, Bruno D'Aletto, Maria Di Nardo, Angelo Fabrizio, Flora Menna, Matteo Di Tella, Silvia Sanges, Sebastian Valentini, Anna D'Ugo, Dino Di Ninni, Antonio Ortolano, Massimo Torino, Sofia Colasante, Gioele Colaneri, Alessandro Colasante, Sara Di Croce.

Angelo e Fabrizio Ciurlia hanno curato le luci e i suoni.

Condividi su:

Seguici su Facebook