Benvenuto luglio. Curiosità, frutta e verdura di stagione del mese

| Categoria: Attualità
STAMPA

Il nome, “luglio”, deriva da Giulio Cesare, nato appunto intorno al 12 del mese. In precedenza, nel calendario romano di Romolo, era il quinto mese dell’anno e aveva il nome di Quintile. Fu per ordine di Marco Antonio che venne chiamato “iulius” da cui poi, luglio.

Nell’emisfero boreale è il secondo mese dell’estate. Gli avvenimenti storici più importanti sono avvenuti il 4 luglio 1776, quando è stata emanata la dichiarazione d’indipendenza americana segnando così la nascita degli Stati Uniti; il 14 luglio 1789 avvenne la presa della bastiglia; il 10 luglio 1969 il primo uomo, Neil Armstrong, mise piede sul suolo lunare; il 5 luglio 1996, giorno in cui nasce il primo mammifero clonato, la pecora Dolly.

Solitamente nel mese di luglio il caldo esplode. L’aria di vacanza è sempre più presente e le tavole si riempiono di colori e sapori estivi, dolci e rinfrescanti.

Luglio è periodo di meloni, prugne, lamponi, more, pesche e angurie, ma è ancora un buon mese per mangiare ciliegie e albicocche.

Il melone è un frutto diuretico, rinfrescante e dissetante, davvero ottimo per affrontare la calura di luglio. È composto principalmente di acqua e apporta una discreta quantità di minerali e vitamine, soprattutto fosforo, calcio, potassio, vitamina C e vitamina B3. Contiene, inoltre, niacina, una sostanza antiossidante. È ricco di fibre e povero di calorie; 100 grammi di melone apportano, infatti, poco più di 30 calorie. Inoltre ha qualità lassative.

Le prugne, grazie alle loro proprietà, aiutano a reintegrare i sali minerali che si perdono con la sudorazione e a combattere l’astenia che può insorgere a causa della calura di luglio. Sono, inoltre, diuretiche e disintossicanti. Le prugne a buccia gialla sono le più ricche di fibre, mentre quelle a buccia rossa-violacea presentano un più elevato contenuto di antiossidanti. Anche la prugna, come il melone, stimola la motilità intestinale ed è utile in caso di stitichezza.

A luglio la natura offre cetrioli, bietole, fave, carote, cicoria, lattuga, peperoni, pomodori, melanzane, patate, zucchine, fagiolini, ravanelli, sedano, rucola e basilico fresco.

I cetrioli hanno un elevatissimo contenuto di acqua, circa il 95% del loro peso, e sono soprattutto un alimento rinfrescante e depurativo, oltre che scarsamente calorico; pensate che 100 grammi di polpa di cetriolo apportano solo 12 calorie! I cetrioli, inoltre, contengono acido tartarico, una sostanza che inibisce la trasformazione dei carboidrati, assunti con la dieta, in grassi. Per tutte queste ragioni, il cetriolo rappresenta uno degli alleati migliori per chi voglia perdere peso, oltre ad essere un ottimo alimento per far fronte al caldo di luglio.

Il pomodoro è il re della tavola estiva. Usiamolo cotto e crudo, in mille piatti diversi, per condire la pasta, la pizza, il pane e le friselle, per dare colore e sapore alle insalate miste, per preparare salse e intingoli di ogni tipo. I pomodori, oltre a essere gustosi e coloratissimi, presentano tante qualità benefiche: sono antiossidanti, ricchi di vitamine e minerali, semplici da digerire.

A luglio, e per tutta la stagione estiva, tenete una piantina di basilico sul balcone, vi servirà ad arricchire i vostri piatti. Basta un piccolo vaso, da mettere in posizione soleggiata ma allo stesso tempo al riparo, soprattutto dal vento. Il terriccio va mantenuto sempre umido e le inflorescenze vanno tagliate regolarmente per favorire la crescita delle foglie.

Mangiare frutta e verdura di stagione è sempre una buona idea per la salute e per l’ambiente. In estate è ancora più importante visto che serve reintegrare acqua e Sali minerali persi con la sudorazione.

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK