Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Movimento 5 Stelle interviene nel dibattito su 'Tagli o tasse?'

Condividi su:

Cogliendo l'occasione del dibattito su -chi c'e'c'e'- tagli o tasse?, ANCHE SE NON COINVOLTI, noi del Movimento Cinque Stelle SanSalvo, sentiamo più' che mai, il doveroso richiamo a partecipare con le nostre opinioni su di un argomento oramai diventato urgente e prioritario per la nostra città'.

Come abbiamo già ribadito in altre occasioni, per noi è importante osservare lo storico degli eventi che ci hanno condotto sin ad oggi a questa conclamata situazione di grave crisi occupazionale. Pertanto bisogna tenere conto del fatto che il 29 giugno 2011 e' caduta l'amministrazione comunale, fatto che ha comportato il commissariamento del nostro comune. E' chiaro a tutti che il commissario, come più' volte ha ribadito il consigliere Cilli, si è occupato di ordinaria amministrazione.

Ma è altrettanto vero che ha dovuto tenere conto nella fase successiva di pianificazione del bilancio, dei debiti pregressi, dei mutui contratti, del piano triennale delle opere pubbliche, e così via discorrendo, TUTTE COSE AVVIATE DALLE PASSATE AMMINISTRAZIONI. Quindi se oggi i mutui incidono sul bilancio comunale per circa 1.500.000 di euro, non possiamo mica responsabilizzare il commissario per questo. In pratica il commissario sale su un treno in corsa, e deve decidere, in fretta, con i mezzi che ha a disposizione, senza poter fare rifornimento, COME portare questo treno a destinazione.

Ora perché mettiamo in evidenza questo aspetto? Perché se l'amministrazione non fosse caduta, sarebbe stato molto più' semplice porre una soluzione politica chiara per un bilancio che sarebbe sicuramente stato influenzato dai componenti della maggioranza politica. Ma ahimè, il Sindaco attuale Tiziana Magnacca e' subentrato dopo gli otto (8) mesi di amministrazione mancante, che hanno determinato notevolissimi costi per tutta la città di San Salvo, in termine di programmazione e di scelte opportune. E questo SOLO GRAZIE AL 29 GIUGNO 2011.

E' STRAORDINARIO COME NEL VIDEO DIBATTITO NESSUNO CITI O SI RICORDI DI NOMINARE IL FATTO, PERCHÉ' ESSO E' DETERMINANTE. Pensate, e' sfuggito persino al moderatore.

Detto ciò', vorremo porre in evidenza che i Comuni OGGI hanno l'obbligo del pareggio di bilancio, del patto di stabilità, e tutto questo a fronte di pesanti tagli sui trasferimenti. Pertanto occorre fare una politica di spesa oculata e monitorata nel tempo, attraverso il controllo di gestione, ed una buona programmazione.

Infatti se solo nelle passate legislature tutto questo fosse stato fatto ANCHE SE IN MINIMA PARTE, oggi, avremo sicuramente avuto maggiori risorse a disposizione per poter amministrare in una congiuntura così difficile. E' davvero paradossale come PROTAGONISTI DEL CALIBRO del consigliere Luciano Cilli:

- EX assessore ai lavori pubblici
- EX vicesindaco,
- presidenza del Co.Tir


"SEMPRE A PROPOSITO DEI COSTI DELLA POLITICA" dispensino "consigli" che hanno il sapore di "chi ha la soluzione già in tasca", facendo finta che il proprio operato, nelle passate amministrazioni, non incida pesantemente nelle scelte DA FARE OGGI.

Noi pensiamo che un BUON AMMINISTRATORE debba essere LUNGIMIRANTE, se vuole lasciare una traccia di se, benefica ed indelebile, di buone maniere e capacità di relazionarsi con gli altri. Sarebbe bello per tutti noi un giorno, poterci confrontare con la VERA NUOVA GENERAZIONE del partito democratico, per costruire, anche se da prospettive diverse, un futuro UTILE ALLA CITTA'.

Condividi su:

Seguici su Facebook