Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il San Salvo prova a sognare la Serie D

L'allenatore del Pineto, Ciarrocchi: «Abbiamo sofferto il San Salvo sul piano fisico»

Condividi su:

Il presidente Evanio Di Vaira, il manager Meuccio  Di Santo e l’allenatore Claudio Gallicchio continuano a ripetere ossessivamente la stessa frase «Giochiamo per raggiungere la salvezza». Siamo convinti, che per scaramanzia, preferiscono dire quel che non pensano. Dopo la roboante vittoria per 3 a 0  in casa della capolista Pineto e la risalita alla vetta alla classifica, il San Salvo ha dimostrato di avere tutti i requisiti per tentare l'approccio alla serie D.

Non dimentichiamoci che la squadra biancazzurra ha la migliore difesa del girone (6 reti totali subite). Se si considera che la squadra di Di Vaira è stata falcidiata dagli infortuni (Di Ruocco e Battista fuori da terreno di gioco da circa due mesi) vuol dire che l’allenatore dei 'miracoli' Claudio Gallicchio (coadiuvato dal preparatore atletico Paolo Amorosa)  ha saputo costruire un gruppo con la mentalità giusta per vincere contro ogni avversario. Il tecnico ha dato grande fiducia ad Antenucci (9 partite senza gol). Il bomber ha ripagato il mister con  tre gol nelle due gare precedenti, di cui uno al Capistrello e una doppietta nella porta della capolista Pineto.
Anche Marinelli ha lasciato la sua impronta nella porta del Pineto, trasformando un calcio di rigore al 26’ del secondo tempo (decimo gol  stagionale). La squadra biancazzurra ha sfruttato la velocità dei suoi attaccanti per mettere a ferro e fuoco la retroguardia pinetese.

«Accettiamo la sconfitta - ha dichiarato in sala stampa nel dopo partita, l’allenatore del Pineto, Ciarrocchi -  il San Salvo ha meritato i tre punti. La nostra prestazione non è stata  all’altezza delle ultime partite. Abbiamo sofferto la squadra avversaria sotto il piano fisico. Nella ripresa ci siamo sbilanciati troppo».

Non sarà facile per il San Salvo restare incollato al primo posto della classifica. È pur vero che il Pineto  è stato vittima di uno scivolone interno, ma ancora mantiene saldamente la testa della classifica a pari punti con il San Salvo.
Anche l'Avezzano staccato di due punti dalla coppia di testa, resta sempre la squadra più quotata per il salto di categoria. Comunque sia, la squadra biancazzurra deve continuare a battersi fino all’ultimo sangue nelle prossime sfide.

I ragazzi di Gallicchio all'inizio del campionato sono partiti per raggiungere la salvezza, purtroppo si trovano a combattere per restare più tempo possibile in vetta alla classifica. Domenica prossima, la squadra del presidente Evanio Di Vaira, se la vedrà  sul neutro di Cupello contro il Paterno sconfitto dentro le sue mura per 2-1 dal Francavilla del bomber Lalli. L’US San Salvo ha deciso di proclamare la Giornata biancazzurra.

Condividi su:

Seguici su Facebook