Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Trasferta insidiosa domani per il San Salvo a Castellalto

Nessun giocatore della rosa sarà ceduto

Condividi su:

I tifosi biancazzurri stanno ancora smaltendo i brividi della sfida titanica di Coppa Italia tra il San Salvo e Vastese terminata con un pareggio (1-1), che ha permesso alla squadra biancazzurra di accedere alla finale regionale. La squadra di Gallicchio priva di Quaranta, Pollutri e Di Pietro ha attaccato a testa bassa, ma non ha saputo capitalizzare le occasioni da gol. Al 23’della ripresa, la Vastese, è passata in vantaggio con un gol di Soria. Per i sansalvesi, la speranza di acciuffare il pareggio, si stava riducendo ad un fioco lumicino, ma al 93’ l’arbitro ha fischiato un calcio di rigore per  la squadra biancazzurra, che il capitano Marinelli ha prontamente trasformato ( 1-1).
«È stata una gara  molto accesa - è il commento di mister Gallicchio - abbiamo schiacciato la Vastese per tutta la gara, mettendola continuamente sotto pressione. L’arbitro al 93’  ha assegnato alla mia squadra un giusto rigore,  che Marinelli ha trasformato in gol».

Domani ultima partita del girone di andata, la squadra del presidente Di Vaira affronterà la temibile Torrese, settima con 25 punti, 5 sconfitte, 27 gol realizzati. La squadra dell’allenatore Maiorani, ha dovuto cedere domenica scorsa i tre punti al Capistrello in casa. Non tragga in inganno il 2-0. Nello scorso campionato i castallaltesi hanno battuto i biancazzurri di Gallicchio sia nel match di andata (3-0) e sia nella sfida di ritorno (2-0). Una batosta difficile da dimenticare. I locali che ritroveranno dal primo minuto Capretta e De Sanctis, che insieme all’ultimo arrivato Recchiuti, Capparella e Pigliacelli, formano un reparto avanzato di grosso spessore tecnico che poche squadre possono avere. In dubbio il portiere Bruno, mentre sono squalificati il suo vice Del Sordo e il difensore ’96 Acciari;
Felice il perno della difesa è stato  fermato dal giudice sportivo. Non si  sono ancora ristabiliti: Quaranta, Pollutri e Stefano Di Pietro. Formazione da inventare per  il trainer dei biancazurri. La bella notizia è che la società biancazzurra ha confermato in toto il parco giocatori. «Abbiamo confermato tutta la rosa - ha spiegato il vicepresidente Luigi Vicoli - se qualche giocatore ha intenzione di cambiare casacca,  lo dica».
La probabile formazione: Cattenari, Ramundo, Izzi, Battista, Triglione, Luongo, Di Ruocco, Argirò, Marinelli, D’Aurelio, Antenucci.

Dirigerà: Raffaele Balbi di Avellino (Marrone e Di Tommaso de L’Aquila).

Condividi su:

Seguici su Facebook