Vinum et Cultura, bell’esempio per rianimare il centro storico nel fine settimana

Buona musica, buon cibo, buon vino e tanta buona volontà hanno riportato famiglie e giovani in piazza

| di Maria Napolitano
| Categoria: Tradizioni
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

L’ultimo fine settimana sansalvese ha visto le famiglie e i giovani tornare a passeggiare in un piccolo scorcio della vecchia San Salvo. Storia, cultura, musica, workshop, buon cibo e buon vino sono stati gli ingredienti dell’evento che hanno compiuto questo piccolo miracolo.

Vinum et Cultura è stato promosso dall’associazione Fatto Bene e Drank vini & pani, appoggiato dalla Proloco di San Salvo e dal media partner Cittanet patrocinato dal Comune di San Salvo, dalla Presidenza del Consiglio comunale, dall’Assessorato alla Cultura, e dei Lavori Pubblici.

Molte famiglie, incuriosite anche dai quattro articoli dello storico Giovanni Artese con la rubrica “Le antiche mura e i tesori nascosti della nostra San Salvo” comparsi nell’ultimo mese su Sansalvo.net, hanno approfittato dell’occasione per entrare nel museo archeologico della Porta della Terra, che è rimasto aperto nelle tre serate dell’evento. Qui hanno potuto ascoltare dalla viva voce degli archeologi della cooperativa “Parsifal”, che in prima persona si sono emozionati quando hanno scavato nel sotterraneo del Quadrilatero ed effettuato dei ritrovamenti, una storia sconosciuta ai più della nostra cittadina.

Dovevano essere tre le serate che dovevano rianimare il centro storico ma per colpa della pioggia, venerdì 11 novembre è stata in parte compromessa. Tutto è stato organizzato con cura e nei minimi particolari, bagni chimici mobili, una moneta alternativa che ha consentito di ridurre al minimo la circolazione di denaro contante e le lunghe file che solitamente si creano in queste circostanze nelle casse, fast food semplici ma ricercati nella qualità (arrosticini, vellutata di zucca e cernia con crostini, minestra di legumi, cozze e calamaretti, tortino di alici, panino con hamburger "Lussame" minestra di farro con legumi e verdure, panella di mais con ventricina dell'Accademia della Ventricina e peperoni, hamburger con carciofi o cipolla di Tropea, celli ripieni impastate con Pecorino o con Montepulciano, cozze ripiene), e tanto buon vino servito in un calice di vetro che veniva consegnato al momento della conversione di denaro in taken e con cui ci si poteva recare in una delle sette stanze di diverse case (una per ognuna delle 7 cantine invitate all’evento) allestite ad hoc per l’occasione.

È stata questa una bella occasione per passeggiare, trascorrere una serata con amici e parenti e per tornare ad incontrarsi in piazza. Complimenti ai giovani amici che hanno promosso e curato l’iniziativa. Speriamo che per la nostra San Salvo sia la prima di una lunga serie di edizioni e perché no, si riesca in una piccola sfida, quella di coinvolgere con un pizzico di creatività anche altre attività che vivono 365 giorni all’anno nel centro storico.

Riprese e montaggio di Marco Sciullo

Foto di Giomix68

 

 

 

Maria Napolitano

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK