Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

La Filctem Cgil chiama i lavoratori a raccolta per la manifestazione del 25 ottobre

Autobus in partenza da Vasto e San Salvo

| di Filctem-Cgil regionale
| Categoria: Comunicati Stampa | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

INACCETTABILE il decreto su art. 18 e JOBS ACT
INTOLLERABILI le conseguenze sulle condizioni del lavoro e dei lavoratori

Sembra proprio che il Governo Renzi, dopo mesi di assordanti annunci senza risultati sulla drammaticità della crisi dell’industria, dell’occupazione e del reddito del paese, rinnegando sue precedenti posizioni sui temi del lavoro e dell’art. 18, tacitando il Parlamento e sostenuto dalla maggior parte dei media, mette in campo il massimo della determinazione per ridurre i diritti dei lavoratori, metterne in discussione la dignità, peggiorarne le condizioni :   

V E R G O G N O S O

Questi i principali  provvedimenti che il governo si appresta a prendere:
• la riscrittura dell’art. 18 con la quasi messa in mora del reintegro per nuovi e vecchi assunti;
• la riforma degli ammortizzatori sociali che abolisce la cassa straordinaria e la deroga,  dentro la crisi più devastante che il paese abbia mai avuto;
• salario minimo legale abbandonando minimi salariali inseriti nei contratti , prima per i nuovi assunti e poi, nel tempo, per il resto dei lavoratori;
• possibilità per l’azienda di demansionare i lavoratori  e di operaree il controllo a distanza con meno vincoli di quanti oggi previsti dalla legge;

Purtroppo, niente di nuovo, sulla totale incapacità della classe politica italiana di mettere in campo un concreto progetto per il lavoro assumendosi la responsabilità di pretendere  una diversa gestione del patto di stabilità ed introdurre una patrimoniale per quella parte che, nel paese, può e deve contribuire al suo rilancio.
Il “coraggio” lo si trova solo contro chi ha già pagato e continua a pagare duramente gli effetti della crisi: Il lavoro ed i lavoratori italiani.
Ma il lavoro e i lavoratori italiani non possono più permettersi di subire questi attacchi ed è necessario reagire con forza e determinazione.
Per queste ragioni la Filctem-Cgil Abruzzo:
• dichiara lo stato di agitazione in tutti i luoghi di lavoro;
• convoca, per Lunedì 13 Ottobre p.v. a Pescara, il proprio coordinamento regionale per decidere iniziative territoriali contro il decreto del governo e lanciare uno straordinario impegno per la partecipazione alla MANIFESTAZIONE NAZIONALE DEL 25 OTTOBRE.

Non sarà una battaglia facile né di immediata soluzione. Ma siamo certi che  le tante ragioni dei lavoratori abruzzesi ed italiani, sapranno far ritrovare una coscienza ed un interesse collettivo, recuperare un’azione unitaria  e mettere in campo una rinnovata forza con la quale cambiare il pessimo scenario che si prepara.
Per questo la Filctem Abruzzo apre questo percorso ed invita tutti i lavoratori ad una grande attenzione intorno a questa vicenda per garantire il massimo della partecipazione alle iniziative che verranno programmate.

PARTENZE AUTOBUS
-- partenza da San Salvo in piazza Aldo Moro ore 05:00
-- fermata a Vasto presso Terminal Bus ore 05:15
-- fermata a Vasto Ex Total ore 05:

Filctem-Cgil regionale

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK