Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

'Imu agricola': in Abruzzo 220 comuni esenti. A San Salvo si paga

Scadenza il prossimo 10 febbraio

redazione
Condividi su:

Nel consiglio dei ministri del 23 gennaio scorso, il governo ha rivisto i parametri dell'Imposta municipale sui terreni agricoli (chiamata anche Imu agricola) ripristinando i criteri stabiliti dall'Istat prima del Decreto ministeriale del 28 novembre 2014.
3.456 comuni italiani sono stati quindi nuovamente considerati montani, mentre 655 - come da classificazione Istat - sono 'parzialmente montani'. Nei primi non si pagherà nessuna Imu agricola, mentre in quelli parziali l'esenzione vale solo per gli imprenditori agricoli professionali e per i coltivatori diretti (anche se i terreni sono stati presi in affitto).

In Abruzzo 220 comuni risultano montani (quindi totalmente esenti), 27 parzialmente montani e 78 non montani; in questi, quindi, contribuenti, imprenditori agricoli professionali e coltivatori diretti pagheranno. La scadenza è stata posticipata al 10 febbraio.

Nel Vastese pagano tutti a Vasto, San Salvo, Casalbordino e Pollutri; a CupelloMonteodorisio e Scerni pagano solo i contribuenti non-partita Iva. Tutti gli altri sono considerati montani, quindi l'Imu agricola non si paga. 

CALCOLO IMU - Per il calcolo dell'imposta dei contribuenti comuni: la base imponibile è data dal reddito domenicale (disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate o mediante visura catastale) rivalutato del 25%, moltiplicato per il coefficiente 135. Su questa base imponibile si applica l’aliquota IMU che viene decisa autonomamente da ogni singolo comune italiano.
Per i coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali: la base imponibile anche in questo caso è ottenuta dal reddito domenicale rivalutato del 25% e moltiplicato per il coefficiente 75. Su questa base imponibile si applica sempre l’aliquota IMU stabilita da ogni singolo Comune italiano.

QUADRO RIEPILOGATIVO DEL VASTESE
Totalmente montani (esenzione per tutti): Carpineto Sinello, Carunchio, Casalanguida, Castelguidone, Castiglione Messer Marino, Celenza sul Trigno, Dogliola, Fraine, Fresagrandinaria, Furci, Gissi, Lentella, Montazzoli, Palmoli, Roccaspinalveti, San Buono, San Giovanni Lipioni, Schiavi d'Abruzzo, Torrebruna, Tufillo.

Parzialmente montani (esenzione per imprenditori agricoli professionali e coltivatori diretti): Cupello, Monteodorisio, Scerni.

Non montani (pagano tutti): Casalbordino, Pollutri, San Salvo, Vasto.

FOTO DI INES MONTANARO

Condividi su:

Seguici su Facebook