Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Storie di piedi buoni, intervista all'autore Domenico Di Stefano

Condividi su:

Domenica si è tenuta la gremita ed affascinante presentazione del testo Storie di piedi buoni presso l'Auditorium Paolo VI di San Salvo. Abbiamo intervistato l'autore Domenico Di Stefano.

D: Alla presentazione del testo hanno partecipato circa 250 persone, tanta gente di ogni età, sei soddisfatto Domenico?

R: Molto soddisfatto della varietà e della qualità del pubblico, eterogeneo, molto partecipe. E' bello essere circondati da tanto affetto..

D: Ospiti illustri con relazioni profonde, cosa pensi dei tuoi colleghi relatori nell'occasione?

R: Senza presunzione, penso che l'incontro di Domenica scorsa sia stato di altissimo livello culturale, con punte emotive e dialogiche di notevole e pregevole fattura. Credo che questo sia bene per tutta la comunità e la città, e non solo per i tantissimi che hanno partecipato. D'altronde che i relatori fossero pezzi da 90 di cultura e competenza era risaputo. A questo aggiungo che sono persone alle quali mi legano stima e amicizia profonde. Per cui grazie ancora a Mons. Santoro, all'assessore regionale Sclocco, al Dott. Marcovecchio, al Dott. Pascale e Germano D'Aurelio, l'altro Nduccio.

D: Hai prossime date in cantiere?

R: Ho già altre tappe di presentazione, la prossima sarà Venerdì 4 Dicembre, alle 17:30, presso la prestigiosa Libreria De Luca di Chieti centro. Altro stiamo ancora costruendo...

D: I piedi buoni vinceranno nella vita su quelli cattivi?

R: Se i "piedi buoni" non vincessero sui piedi "cattivi" ci sarebbe la disfatta stessa della nostra condizione umana, per cui sono convinto che il "Bene" sarà sempre il motore decisivo della storia. Con la "Speranza" e con il sentimento di "squadra" ogni partita può ricominciare e portare tutti alla grande vittoria della convivenza, della pace, dei sogni più belli per tutti.

La foto dell'articolo è a cura di Antonino Vicoli.

Condividi su:

Seguici su Facebook