Nasce il Comitato "No Triv" San Salvo

Forze di destra e di sinistra unite per dire no alle trivelle nel nostro mare

| di Antonia Schiavarelli
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

E' nato ieri sera il Comitato "No Triv" San Salvo, che raduna in sè, tutte le forze politiche e civili della città contro le autorizzazioni di trivellazione nell'Adriatico.

E' stato un moto spontaneo, quello che ha visto riunirsi ieri intorno ad un tavolo forze di destra e di sinistra, di maggioranza e di opposizione, invitate ad un'azione comune con un post sui social network da Silverio Marzocchetti esponente sansalvese del M5S. 

Hanno risposto all'appello, Agostino Monteferrante esponente del PD locale e nazionale, Gabriele Marchese ed Emanuele Di Nardo di SanSalvoDemocratica, Angiolino Chiacchia assessore all'ambiente del comune di San Salvo, Emilio Di Cola in rappresentanza di SEL, Osvaldo Menna del Comitato Lavora, Domenico Gualà presidente di Confesercenti, Gianni Cordisco della segreteria provinciale del PD, componenti del Comitato SanSalvo Adesso e tanti cittadini facenti parte della società civile.

E' stata una riunione che non ha visto parti in contrapposizione, ma tutte unite in un unico sforzo, quello di far sentire la voce della nostra città di contrarietà ad ogni forma di ricerca di idrocarburi nel nostro mare, al 12° miglio così come al 40°, in un mare che vanta in sè uno dei parchi marini più belli ed importanti a livello mondiale.

Come ha affermato Silverio Marzocchetti "In questo caso non esistono parti politiche, in questo caso esistono solo 2 colori o il verde (ambiente) o il nero (petrolio)". Monteferrante ha chiesto unità di intenti, "perchè la voce di questo territorio sia finalmente unita in un'azione comune in cui la salvaguardia del nostro ambiente sia il fine ultimo". Angiolino Chiacchia, ha dato il completo appoggio della sua amministrazione a questa lotta, che non è altro che un prosequio di quanto finora perseguito. Gianni Cordisco, esponenente della segreteria provinciale del PD, ha informato il nascente Comitato, che la giunta regionale, nella mattinata di ieri, in una riunione di Giunta ha deliberato una dichiarazione di contrarietà di trivellazione nei mari abruzzesi.

Il Comitato "No Triv", ha deciso di compiere delle azioni di informazione con un documento ed una manifestazione in piazza e procederà ad una raccolta di firme, per dimostrare nero su bianco la contrarietà dei sansalvesi a questa forma ulteriore di violenza verso il nostro mare ed il nostro ambiente.

C'è stato un tempo, lo stesso in cui vennero date le autorizzazioni ai vari Rospi presenti nelle nostre acque, gli anni '80, in cui tutto era concesso in modo piutoosto semplice, trivellazioni, discariche, probabilmente possiamo supporre, perchè non si era informati dei possibili danni, che ciò avrebbe potuto comportare. Oggi non ci si può nascondere dietro all'ignoranza, siamo tutti piuttosto coscienti ed informati sulle conseguenze di tali azioni, ma soprattutto di nuove forme energetiche che non ledono il nostro ambiente e la nostra salute.

Il ministro Guidi, nelle sue ultime dichiarazioni parla solo di sondaggi, per constatare la presenza di idrocarburi, ma sappiamo tutti che la naturale conseguenza potrebbe essere una sola, trivellare.

Una lotta si è conclusa in terra d'Abruzzo, quella contro Ombrina mare, ne sta nascendo un'altra, nessuno rimarrà a guardare.

Antonia Schiavarelli

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK