Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Domenica per il San Salvo sfida di fuoco contro l'Avezzano

Occorre rivedere le modalità della nomina del direttore di gara

Condividi su:

Circa 500 tifosi  biancazzurri hanno seguito la squadra per la finale di Coppa Italia regionale con l’Alba Adriatica (leggi). Anche il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, non ha voluto perdersi questo appuntamento. Purtroppo la squadra biancazzurra é tornata a casa a mani vuote. Perdere ai rigori, dopo una durissima  battaglia non è disonorevole. Nessuna colpa dei ragazzi di Gallicchio e Di Vaira, che si sono spremuti come limoni. I giocatori, la società biancazzurra e i tifosi meritano un plauso.

Due cose vanno evidenziate negativamente: l’infortunio di Vito Marinelli e la scelta arbitrale. Non dimentichiamoci che il bomber biancazzurro ha segnato 14 reti in campionato, la sua assenza é stata una disdetta. Qualcuno dirà, che anche la squadra dell’allenatore d’Eustacchio era priva di diversi giocatori titolari. Da precisare che Marinelli non è soltanto l’uomo che segna, ma anche il trascinatore della squadra. Il secondo gol della R.C. Angolana è stato segnato in evidente fuorigioco, purtroppo il direttore di gara non ha segnalato nulla. Perché è stato scelto un arbitro abruzzese? Sarebbe stato meglio designare un fischietto di un’altra regione.

È inutile recriminare, perché il gioco ormai è fatto. Domenica, la squadra di Gallicchio, deve affrontare la tremenda sfida contro il fortissimo Avezzano, terzo in classifica a quota 40 punti, 44 gol segnati. Nel girone di andata,  la squadra bianco verde ha battuto il San Salvo per un solo gol e quindi farà di tutto per conquistare altri tre punti davanti al suo pubblico amico. Per fortuna Gallicchio ha la rosa quasi al completo. Solo Triglione in seguito all’ infortunio  dovrà attendere qualche altra settimana. Marinelli tornerà a guidare l’attacco. Speriamo soltanto che  la squadra biancazzurra riuscirà a drenare le tossine accumulate nella finale di Coppa Italia persa ai rigori con la R.C. Angolana. Dirigerà Casignani di San Benedetto del Tronto

Condividi su:

Seguici su Facebook